[HOME - BASE Cinque - Appunti di Matematica ricreativa]

Un signore con la barba

Atri esempi si trovano nella pagina Jesus!

Un esperimento in bianco e nero
Fissate per circa 20 secondi la crocetta che si trova al centro dell'immagine di sinistra.
Spostate poi gli occhi sulla crocetta disegnata nel riquadro di destra.
Vedrete comparire la stessa immagine in negativo: un volto nero su fondo bianco.
La visione dura pochi secondi ma può essere prolungata battendo due o tre volte le palpebre.
Le crocette aiutano a fissare a lungo lo sguardo su uno stesso punto.

Un esperimento a colori
Dopo aver fissato l'immagine di sinistra per circa 20 secondi, spostate lo sguardo sul riquadro bianco di destra. Vedrete comparire un cerchio rosso su fondo giallo. Il colore rosso è il complementare del ciano (azzurro) e il giallo è il complementare del blu.

Ogni colore ha un complementare. Abbiamo visto che il ciano e il rosso sono complementari, come pure il giallo e il blu. Il verde, invece, è complementare del magenta. Nella figura seguente potete vedere i sette principali colori insieme ai rispettivi complementari.

Nei nostri occhi si trovano milioni di fotorecettori, cellule sensibili alla luce e ai colori. Quando essi sono stimolati a lungo da uno stesso colore, si "affaticano" e diventano meno sensibili a quel colore. Una conseguenza di questo "affaticamento" è la formazione delle immagini complementari che si osservano guardando una superficie bianca.

Una figura misteriosa
Con questo esercizio imparerete a "proiettare" le immagini complementari su una parete bianca ad alcuni metri di distanza di fronte a voi. Sedetevi comodamente ad un tavolo perché l'esercizio richiede calma e concentrazione. La figura deve essere ferma e ben illuminata ma vi consiglio di evitare la luce diretta del sole.
Fissate per circa 20 secondi uno dei quattro puntini che si trovano al centro della figura qui sotto.
Spostate poi gli occhi sulla parete bianca di fronte a voi.
Che cosa vedete?
Dovreste vedere un cerchio chiaro.
Battete due o tre volte le palpebre e guardate meglio dentro al cerchio.
Che cosa vedete?

Per i prossimi esercizi vi sarà molto utile un foglio bianco al cui centro avrete disegnato una crocetta.

Stelle e strisce
Fissate l'ultima stella in basso a destra per 20 secondi e poi guardate il vostro foglio bianco. Vedrete la bandiera degli Stati Uniti.

La bandiera italiana
Fissate il centro della bandiera per 20 secondi e poi guardate il vostro foglio bianco. Vedrete la bandiera italiana.

Accendete la lampadina
Fissate per circa 20 secondi il puntino che si trova al centro del filamento della lampadina nera e poi guardate il vostro foglio bianco. Vedrete una lampadina accesa.

+




 

La Regina Elisabetta
Fissate per circa 20 secondi l'orecchino della signora ritratta qui sotto.
Spostate poi gli occhi sulla parete chiara di fronte a voi.
Che cosa vedete?

Il Che
Fissate per circa 20 secondi la punta del naso del viso sottostante.
Spostate poi gli occhi sulla parete chiara di fronte a te.
Che cosa vedete?

Barack Obama

Fissate per circa 20 secondi il puntino chiaro sul naso del viso sottostante.
Spostate poi gli occhi sulla parete chiara di fronte a voi.
Che cosa vedete?

Barack Obama

Fissate per circa 20 secondi la punta del naso del viso sottostante.
Spostate poi gli occhi sulla parete chiara di fronte a voi.
Che cosa vedete?

Barack Obama

obama

La barca a vela
Ed ora mettete in pratica tutto quello che avete imparato. Disegnate una figura come quella qui sotto e coloratela con i colori complementari di quelli reali.
Quando avete finito, fissate l'immagine per 20 secondi e poi guardate il vostro foglio bianco. Dovreste vedere una barca sul mare in un caldo pomeriggio d'agosto.

In campagna
Ripetete lo stesso esercizio con la seguente figura.

Come si spiegano questi effetti visivi?

Come si possono realizzare altre figure per osservare questi effetti?


Risposte & riflessioni

Questo fenomeno si chiama effetto di contrasto consecutivo negativo.
Esso è legato all'affaticamento dei fotorecettori (coni e bastoncelli) della retina dell'occhio.
Molto semplicemente può esser spiegato così: se i fotorecettori vengono costretti a fissare a lungo uno stesso colore, si affaticano e tendono ad essere meno sensibili a quel colore.
Perciò, guardando una superficie bianca (il bianco è la somma di tutti i colori), non ne percepiscono le componenti per le quali sono stati desensibilizzati. In pratica, ciò che viene percepito è il colore complementare o opposto.

Una figura misteriosa
Dovreste vedere un volto maschile come questo. Lo riconoscete? Alcuni dicono: "E' un uomo con la barba." Altri esclamano: "Gesù! Gesù!"

La barca a vela
Ecco una possibile soluzione... ...e il rispettivo risultato.

In campagna
Ecco una possibile soluzione... ...e il rispettivo risultato.


Sito Web realizzato da Gianfranco Bo