DON'T LET ME DOWN!

Sitemap
The coats of arms of the Popes Pages on a specific Pope An 1852 map of Rome by P. Letarouilly Filippo Juvarra's drawings of the finest coats of arms XVIIIth century Rome in the 10 Books of Giuseppe Vasi - Le Magnificenze di Roma Antica e Moderna Visit Rome in 8 days! A 1781 map of Rome by G. Vasi The Grand View of Rome by G. Vasi Pages on the Venetian Fortresses, the Walls of Constantinople and many other topics Visit the Roman countryside following the steps of Ferdinand Gregorovius My Guestbooks A detailed index of my websites
Veduta del Giardino Farnese (Book 5) (Map D3) (Day 6) (View D7) (Rione Trastevere)

In this page:
The plate by Giuseppe Vasi
Today's view
La Farnesina

The Plate (No. 88)

Veduta del Giardino Farnese

The river flows into a very narrow passage. Vasi's viewpoint is the back of Palazzo Farnese and from there he shows the other possessions of the Farnese in Rome. Immediately on the other side of the river there is La Farnesina and behind it on Mount Janiculus another villa (Casino) of the Farnese. The view is taken from the green dot in the small 1748 map here below. In the description below the plate Vasi made reference to: 1) Palazzino Farnese (La Farnesina); 2) Other buildings in the garden; 3) Palazzo Corsini; 4) Casino Farnese al Gianicolo. 3) and 4) are shown in detail in other pages.

Small ViewSmall View

Today

The view today

The redesigning of the river flow inside Rome required the sacrifice of most of the garden and the view is necessarily much closer to the building.
Read William Dean Howells' account of his visit to this site in 1908.

La Farnesina

The loggia

The Villa was erected in 1506 for Agostino Chigi a very rich banker of Siena by Baldassarre Peruzzi. The ceilings are painted by Raphael, Giulio Romano, Peruzzi himself, Sodoma and their pupils. Agostino Chigi made such a fortune as a papal banker that he could throw in the river the golden dishes used for his dinners (although he is suspected of having put nets in the water to recover them). In 1580 the Villa was bought by the Farnese and acquired the current name, being smaller (ina is the suffix which means small), than Palazzo Farnese. Close to La Farnesina is Palazzo Corsini.

The rear

Below an example of the decoration of the gardens.

The garden decoration



Excerpts from Giuseppe Vasi 1761 Itinerary related to this page:


Palazzino e giardino Farnese
Sulle sponde del Tevere, ove si crede essere stati gli orti di Geta, si vede il delizioso giardino col magnifico casino eretto dal famoso banchiere Agostino Ghigi per dare un lauto pranzo a Leone X. con molti Cardinali. Contiene questo nel pianterreno tre gallerie con alcune camere di riposo; nella prima dipinse Raffaella da Urbino il convito degli Dei, con altre favole ajutato da Giulio Romano, Gaudenzio Milanese, e Raffaellino del Colla; i fiori per˛ e frutta intorno alla volta con alcuni animali sono opere di Gio. da Udine. Baldassare Peruzzi, che fu l'architetto della fabbrica, dipinse nella volta della seconda galleria il carro di Diana, e l'istoria di Medusa, con alcuni stucchi finti, ma tanto simili al vero, che Tiziano a prima vista credette che fossero di rilievo, come realmente sembrano a tutti. Si osserva in una lunetta una gran testa fatta di chiaro e scuro, quale si dice essere stata fatta dal Buonarroti per riprendere la maniera minuta di quelle pitture. Sotto il cornicione poi si vede la celebre Galatea dipinta di mano di Raffaelle da Urbino. In queste due gallerie sono in oggi buona parte delle statue e busti che stavano nelle stanze del palazzo Farnese; e ultimamente vi Ŕ stata ancora portata la celebre statua di Agrippina, madre di Nerone, che stava negli orti Farnesiani di campo vaccino, come giÓ dicemmo. Nell'appartamento superiore evvi una stanza dipinta da Giulio Romano, ripulita ultimamente coll' assistenza di Carlo Maratta, ed altre pitture sonovi di figure, e di architettura; ma perchŔ hanno patito, non meritano considerazione: onde passeremo a vedere il vicino
Palazzo di Agostino Ghigi
Medesimamente col disegno di Baldassare Peruzzi fu eretto il palazzo, che siegue al piccolo Farnese: ma perchŔ lasciato in abbandono, resta ora in stato quasi da rovinare, e serve ad uso di fenile.

Next plate in Book 5: Ponte Sisto

Next step in Day 6 itinerary: Porta S. Spirito

Go to    or to  Book 5 or to my Home Page on Baroque Rome or to my Home Page on Rome in the footsteps of an XVIIIth century traveller.


All images © 1999 - 2003 by Roberto Piperno. Write to romapip@quipo.it